Berlino è una città: il muro è crollato!

9 novembre 1989 è una data che ha cambiato la storia: il muro di Berlino è caduto.

La città, simbolo della guerra tra il pensiero occidentale ed orientale, diventa di nuovo un’unica città. Il simbolo della Guerra Fredda sparisce e questo significa la fine di un pensiero.

Il confine tra ovest ed est

Perché il confine invalicabile crolla?

Durante la conferenza stampa del 09 novembre, Guenter Schabowski portavoce del regime democratico tedesco, annuncia che tutte le disposizione in materia di viaggio sono cancellate. Il giornalista italiano Riccardo Ehrman, dell’agenzia ANSA, chiede da quando e la risposta fu “ab sofort” cit. Schwaboski. (trad. da subito).

I berlinesi orientali scendono per strada e si recano verso il Check Point Charlie. Chiedono ad alta voce l’apertura del confine. Così, la guardia di frontiera, senza indicazioni, apre il temuto confine.

Il Check Point Charlie

Berlino Est e Berlino Ovest si possono riabbracciare. Le persone festeggiano il ritrovarsi nei pressi del mostro che li ha sperati per 28 anni. Le sbarre create dalla Repubblica Democratica Tedesca crollano come neve al sole.

Muro Commemorativo In ricordo alla divisione della città dal 13 agosto 1961 al 09 novembre 1989 e alla memorie delle vittime del comunismo. La Repubblica Federale tedesca e la Città di Berlino

Un altro regime dittatoriale scompare dalla carta geografica. Questo avvenimento storico è raccontato bene nel libro “L’anno che cambio il mondo” di Micheal Meyer.

Il mio ricordo….

All’epoca di questo avvenimento, io avevo 4 anni. Onestamente, non ho un ricordo sull’avvenimento, o meglio ricordo le immagini di persone che picconavano un muro. Non ho compreso la portata dell’avvenimento, però ho avuto la sensazione di un cambiamento epocale. Passando gli anni, il mio interesse verso questo fatto storico è stato soddisfatto.

La gente può oltrepassare il muro

Rimane una domanda a cui non ho trovato risposta, come si può avere l’idea di costruire un muro per fermare le persone? Infatti, la storia ha narrato il fallimento di un’ideologia contro la libertà dell’uomo.

Consiglio la visione del film “Le vite degli altri” per comprendere l’isteria della Repubblica Democratica Tedesca.

Per concludere, se volete vedere il muro, fate una passeggiata alla East Side Gallery in Berlino.

Berliner East Side Gallery

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *