Il salone del gusto

Torino è stata la capitale mondiale del cibo dal 20 al 24 settembre. La Città, la Regione Piemonte e Slow Food hanno organizzato il “Salone del gusto“.  La manifestazione ha come protagonista il cibo e desidera promulgare la produzione, la distribuzione sostenibile dell’alimentazione.

Il cibo è un bisogno primario. Esso è la fonte di energia per il nostro corpo. Il cibo è anche un’esperienza di convivialità con amici e famiglia. Infatti, molti ricordi legati ai momenti piacevoli della mia vita comprendono l’immagine di un tavolo imbandito.

Pranzo ferie estive, 6 persone di due Paesi diversi intorno a un tavolo

 

Venerdì sera, sono andato in Piazzata Reale sede del food truck. La piazzetta è stata disseminata di camion-ristorante. I profumi del cibo aleggiavano nell’aria creando un’atmosfera di festa. Proseguendo la camminata sono entrato nella corte del Palazzo Reale. Qui, ho trovato gli stands che offrivano i vini delle varie Regioni italiane. Inoltre, c’era lo stand di mixology. I bar tenders hanno mostrato la creazione dei cocktails.

Cocktail: Sicilia – Stand mixology

 

Il giorno seguente, sono stato al Lingotto Fiere. I padiglioni della fiera erano disseminati di stands, che esponevano le eccellenze della produzione agroalimentare nazionale e mondiale. Entrando nell’area espositiva mi sono imbattuto nel meglio del made in Italy. Passeggiando nelle vie di leccornie, ho avuto la possibilità di scoprire delle eccellenze. Mi sono regalato la confettura di fragole all’aceto balsamico di Modena prodotto da B&A s.r.l.   Altro stand che ha rapito il mio sguardo è stato quello del Parmigiano Reggiano grande protagonista della cucina italiana.

Parmigiano reggiano a volontà

Seguendo le indicazione dell’Oval sono entrato nell’area cibo proveniente dal mondo e dei presidi di Slow Food. Ho avuto la possibilità di conoscere il cibo proveniente da qualsiasi parte del mondo. Qui, ho partecipato alla conferenza sulla produzione del pane di segale tenuta da un panettiere svizzero. Il suo racconto mi ha conquistato, poiché lo speaker ha trasmesso la passione per portare avanti la tradizione di famiglia. Il cibo è anche tradizione. Essa va conversata e trasmessa ai posteriori.

Relatori convengo pane di segale made in Switzerland

 

Terra madre” è il salone del cibo e l’appuntamento è fra due anni.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *