La sagra del peperone

Nella pianura, che si apre a sud della città di Torino verso Cuneo, si erge orgogliosa la cittadina di Carmagnola.  Il suo territorio sabbioso ha favorito lo sviluppo del settore agricolo con la coltivazione di eccellenze come la canapa e il peperone. Quest’ultimo ortaggio, importato dagli spagnoli dall’America, è il protagonista di una sagra. La sagra del peperone si svolge annualmente tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre.

Il peperone è una verdura che mi piace per i suoi colori e le sue strane forme. Adoro il profumo del peperone arrostito. Il suo profumo mi fa pensare i vicoli di Terracina nei mesi estivi, e soprattutto mi fa ricordare il pollo ai peperoni di mia zia.

 

Il protagonista: il peperone

 

Per rendere omaggio al peperone, quest’anno ho deciso di andare alla sagra. Ho raggiunto la città di Carmagnola con il treno, poiché è collegata benissimo con Torino. Arrivato alla stazione, sono rimasto sorpreso della mancanza di indicazioni per la festa. Fortunatamente avendo visitato il sito internet sono riuscito ad orientarmi. La strada è facile, bisogna prendere Corso G. Matteotti, proseguire su Via Valorba fino ad incrociare Via Provvidenza. Prendere via Provvidenza e seguendola si raggiunge il luogo della sagra. L’area espositiva è disseminata di stand, che propongono prodotti: locali, artigianali, dolciari e gastronomici.

L’area espositiva della sagra

Il mio interesse è stato catturato dagli stand che esponevano i peperoni. Ho avuto la possibilità di ammirare il peperone nelle sue forme, nei suoi colori e nelle sue diverse qualità. Inoltre ho avuto la possibilità di degustare le prelibatezze a base di peperone: carne cruda con salsa di peperone e peperoni ripieni. Ovviamente, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso;-)

Il peperone lavorato

 

La sagra del peperone è un’esperienza che soddisfa sia gli occhi sia il palato. E’ un’ottima idea per scoprire il prodotto e per scoprire la tradizione piemontese. Per concludere non mi resta che augurarvi buona sagra.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *